Correttivo Codice Appalti: PRO-Q adeguato in meno di 30 giorni

01/06/2017 - Venezia

Ad un mese dall’entrata in vigore delle nuove disposizioni in materia di Codice Appalti la piattaforma di e-Procurement PRO-Q si aggiorna in base alle novità più significative introdotte dall’ultimo decreto legge. 

Dal 20 maggio infatti PRO-Q è conforme alle “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50” pubblicate nel decreto legge n. 56 del 19 aprile 2017.  Di seguito riportiamo i principali punti di integrazione previsti dalle nuove disposizioni:

  • Contratti sotto soglia: il numero degli operatori economici da invitare è stato innalzato da 5 a 10 per l’affidamento di servizi e forniture sotto soglia e lavori sotto i 150.000 euro. Per i lavori di importo pari o superiore a 150.000 ma inferiore ad un 1.000.000 di euro, il numero delle imprese da invitare passa da 10 a 15.
  • I costi di manodopera e gli oneri aziendali che riguardano le disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro devono ora essere indicati dall’operatore, fatta eccezione per le forniture senza posa in opera, dei servizi di natura intellettuale e degli affidamenti.
  • La stazione appaltante stabilisce un tetto massimo del 30% per il punteggio economico, per assicurare l'effettiva individuazione del miglior rapporto qualità/prezzo, valorizzare gli elementi qualitativi dell'offerta ed individuare criteri tali da garantire un confronto concorrenziale effettivo sui profili tecnici. 
  • In materia di offerte anomale, nel caso in cui la stazione appaltate selezioni come criterio di aggiudicazione quello del prezzo più basso e quindi per appalti di importo pari o inferiore a 1 milione di euro, la valutazione della soglia di anomalia può essere effettuata solo nel caso in cui siano ammesse almeno 10 offerte.
 
L’aggiornamento normativo prevede che per i lavori, l’esclusione automatica con individuazione della soglia di anomalia sia utilizzabile dalla stazione appaltante solo se l’appalto non presenta carattere transfrontaliero.

Novità anche per quanto riguarda i reati, i soggetti e i motivi di esclusione previsti dall’art. 80 del codice:

  • Reati: sono state introdotte le false comunicazioni sociali (artt. 2621 e 2622 del codice civile).
  • Soggetti: è stata introdotta un’estensione dell’esclusione (misura interdittiva) anche per institori, procuratori generali e membri degli organi con poteri di vigilanza e direzione.
  • I nuovi motivi di esclusione riguardano l’operatore economico che presenti nella procedura di gara in corso e negli affidamenti di subappalti documentazioni o dichiarazioni non veritiere e l’operatore economico iscritto nel casellario informatico tenuto dall’Osservatorio dell’ANAC per aver presentato false dichiarazioni o falsa documentazione nelle procedure di gara e negli affidamenti di subappalti. 

Anche in questo caso la competenza del team di e-Procurement Consultants e l’eccezionale capacità di lavorare in gruppo del nostro staff tecnico, hanno permesso di adeguare in pochissimo tempo PRO-Q alle nuove indicazioni previste dalla normativa.

Per scoprire in che modo adeguare il sistema di gestione dell’albo fornitori online alla nuova normativa, potete contattare gli specialisti di e-Procurement di PRO-Q scrivendo a info@pro-q.it oppure chiamando lo 041.2525811