IPZS già in gara a soli 10 giorni dal Nuovo Codice Appalti

08/09/2016 - Roma

L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato è certamente da considerarsi un esempio di efficienza per quanto riguarda l’adeguamento al Nuovo Codice degli Appalti che regola la gestione delle attività di acquisto della Pubblica Amministrazione: grazie a PRO-Q, la nostra Piattaforma per l’e-Procurement, a soli 10 giorni dall’entrata in vigore del D. lgs n.50/2016, IPZS è riuscita a pubblicare già le prime gare.

L’obiettivo dell’Avv. Chimenti, Direttore Acquisti dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, era quello di essere riuscire a pubblicare la prima gara prima delle elezioni del 5 giugno 2016. Per raggiungere lo scopo IPZS non si è fatta trovare impreparata: con un mese di anticipo abbiamo lavorato assieme per rendere la piattaforma conforme alle specifiche esigenze del cliente, che è riuscito quindi a pubblicare la prima gara il 29 aprile 2016, in tempo quindi per acquistare il materiale necessario prima delle elezioni amministrative del 5 giugno 2016.

Nei giorni successivi, la pubblicazione di gare telematiche sulla piattaforma di e-Procurement PRO-Q è proseguita a pieno regime, come ha dichiarato lo stesso Avv. Chimenti in una recente intervista inserita nel sito di Forum PA: “Dal 29 aprile fino alla fine di luglio abbiamo pubblicato 165 procedure aperte e ristrette sopra e sotto la soglia europea per beni, forniture e lavori per un totale di 115 milioni di euro. Stiamo aspettando la pubblicazione delle ulteriori linee guida ANAC e anche in questo caso, contiamo di non farci trovare impreparati”.

Abbiamo progettato la piattaforma di e-Procurement PRO-Q proprio in risposta all’esigenza di molti responsabili acquisti della P.A. che ci avevano evidenziato la mancanza di soluzioni personalizzabili e semplici per la gestione dell’albo fornitori online e degli Appalti. Questo trova conferma anche nella dichiarazione del nostro Presidente, Pierluigi Aluisio, che a questo proposito sottolinea: “Riteniamo [...] che ogni Pubblica Amministrazione abbia delle specificità da gestire. Per questo lavoriamo affinché il nostro Cliente non si trovi mai impreparato nello svolgere le proprie attività e sia la piattaforma ad adattarsi a lui, non il contrario”.

Condividiamo la case history video, rilasciata dall'Avv. Chimenti, a proprosito dell'esperienza di IPZS con la nostra piattaforma di e-Procurement PRO-Q.